Archive for ‘Web’

27 junio 2008

Estremi rimedi

E io che non mi rendevo conto delle proporzioni del fenomeno!

Questa visibilità bisogna metterla a frutto. Allora, da dove si inizia? Al vaglio alcune delle migliori proposte fra le centinaia, anzi, dozzine di proposte che sono giunte in redazione:

1) Un tremendo attacco a Berlusconi e a tutto il suo entourage di quelli, ma di quelli!
2) Espressione di un bel NO chiaro e tondo alla immigrazione.
3) Espressione di un bel chiaro e tondo alle chiare e tonde.
4) Una potente denuncia della indegna mescolanza di Chiesa e Stato in Italia.
5) La chiara espressione del mio appoggio incondizionato, come influentissima BlogStar, a Rosy Bindi.

6) Trasferire altrove il blog e riempire questa pagina di bannerini pubblicitari.

26 junio 2008

per favore

Qualcuno potrebbe spiegarmi questo?

Hm.

Etiquetas: ,
8 junio 2008

Propagare la cultura

Sfido chiunque a segnalare un sito più strano di questo: Libri del favorito. Dovrebbe trattarsi, secondo quello che appare nella pagina principale, di una biblioteca elettronica. Più precisamente, della

edizione otto della nostra biblioteca elettronica. La nostra base di dati cambia ed ingrandisce quasi ogni giorno così se non avete trovato il libro che desideriate leggere, voi può osservare attraverso la lista dei libri disponibili in parecchi giorni e trovare quello voi per desiderare.

Non riesco a capire se è l’opera di un genio surrealista, una specie di nuovo Finnegan’s Wake in versione elettronica, o cos’altro. È fantastico: guardate ad esempio, il libro Come John Became un uomo – Storia di Vita di un Ragazzo Orfano. Solo l’incipit è spaventoso:

“Fuori sulla prateria in uno degli stati occidentali dove buffaloes e
cavalli selvatici avevano errato una volta al loro piacere e dove cacti e
iucche ancora prosperarono e fiorirono potrebbe essere visto una piccola cornice di due-storia
costruendo. Ci non era niente strano in questo a meno che la casa era
diverso dalla casa media dei piani; per a questo particolare
tempo la più grande parte delle abitazioni fu fatta di ricopre con zolle erbose, infanghi, e spazzola.”

Se questa è l’ottava edizione mi piacerebbe sapere com’erano le precedenti…

Blogged with the Flock Browser
6 junio 2008

Prove tecniche di nuovi browser

Questo post viene direttamente da Flock, che è il mio nuovo browser in prova. Ho scaricato dei browser nuovi (per me, ovviamente), per vedere come si sopravvive senza Firefox. E a quanto vedo ha una buona competenza.

Sto provando Songbird, Opera e come ho detto, Flock. Siccome le mie esigenze sono abbastanza basiche, queste sono le prime – e forse uniche – funzionalità che ho trovato interessanti. Di Flock quello che mi piace è che ha un bottoncino apposito per postare direttamente sul blog, un bottoncino che entra appena apri il browser nella casella e-mail e un bottoncino feed-reader.
Di Opera mi piace che lo sfondo di ogni tab nuovo aperto è un “accesso rapido”, con la possibilità di impostare nove siti la cui pagina iniziale verrà visualizzata in altrettanti rettangolini cliccabili. I widget si scaricano dall’apposito sito. Facendo un giretto non approfondito ho visto poche cose interessanti, fra cui questo, ma i widget sono davvero tanti e per tutti i gusti: se vi può interessare c’è un sms-sender per i providers russi. Non si sa mai.
Invece Songbird è perfetto da usare come radio: non so esattamente come funzioni, e neanche sommariamente, ma appare una schermata di ricerca files musicali, che si possono o ascoltare o scaricare. Io preferisco ascoltare, e usarlo come se fosse un player. Certo, non c’è tutto-tutto. Funziona anche come browser normale, cioè per visualizzare siti, ma ancora non ho avuto il tempo di esplorare tutte le funzioni.D’altronde, oggi ho fatto un cazzuto esame di cinque ore e c’è quello che abita difronte a me che si è comprato una chitarrina elettrica e sta provandola dalle tre. Non si può lavorare in queste condizioni.

Blogged with the Flock Browser
Etiquetas:
15 mayo 2008

Voglio di più

La Stampa, oggi
Il Cavaliere: “Sogno una democrazia bipolare”

Non gli bastava più solo Mastella?

30 abril 2008

Comunicación

Desde hoy mi casa también se asoma por la ventana del world wide web.

(Disculpen los Mac-istas por la referencia a las ventanas).

Etiquetas:
13 julio 2007

Tweety-tweet

Oggi ho provato a provare Twitter.
Che cosa snervante!
Ogni minuto a dire cosa stai facendo?
Madre de dios… ma anche no, è troppo grandefratellesco. E pure consenziente!
Via, bestia immonda!

Etiquetas:
3 julio 2007

Sw4n


Finché non riveleranno che è il contrario…

Etiquetas: ,
29 junio 2007

Cani sciolti

(Ci sono dei bloggs veramente interessanti, che s’occupàmo de cose civili e d’artre cose ma soprattutto de cose che è mpossibbile de sopporta’ ‘n questa nostra società de cani abbandonati n’autostrada. Aho damoce na mossa ragazzi, firmateme anche voi pecché nun c’ho santi in paradiso e nun c’ho voglia de tornà sotto a quer tavolo de vetro pe’ riave’ la popolarità mia che c’avevo, aho. Corona sei ‘no stronzo eppoi te scommetto che maltratti pure gli animali.)Ho appena finito di leggere un libro intitolato “Avevo vent’anni” che è capitato a casa mia per caso – un po’ come me – : la tizia della foto copertina si assomiglia a mia madre (così dice chi gliel’ha regalato). Allo stesso modo, cioè per caso, ho scoperto che l’idea del libro è partita da un incontro di Franceschini con mio zio, e la prima storia è sua.
Parla di Bologna, parlano di Bologna i suoi studenti del ’77.
È strano sentir parlare così bene e con tanto entusiasmo di una città che a me è sembrata una sorta di gabbia senza luce, una città senza spirito e con un altissimo tasso di intolleranza da parte di tutti.
Però lasciando da parte le opinioni personali, che sono naturalmente influenzate da esperienze e incontri, mette un po’ paura che una città abitata oggi da quegli studenti settantasettini comunisti e liberali abbia svoltato improvvisamente (e tanto) a destra. Peggio ancora, tanto a centro destra. Mi piacerebbe sapere la causa di tutto ciò… sono state le BR? Moro?
Mah.

Etiquetas: